Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

ERA-MIN 2

ERA-MIN 2 è un'azione ERA-NET Cofund che, sulla base dell'esperienza del progetto ERA-MIN finanziato dal programma FP7, ha come obiettivo il rafforzamento del coordinamento dei programmi di ricerca nazionali e regionali nel settore dei materiali non trasformati. Il progetto si focalizza in particolare su tre segmenti delle materie prime non-energetiche non-agricole: metallico, industriale e minerali per costruzioni, prendendo in considerazione l'intera catena produttiva: esplorazione, estrazione, lavorazione/perfezionamento, così come riciclo e sostituzione delle materia prime critiche.

Il progetto supporta gli obiettivi della European Innovation Partnership (EIP) sulle materie prime, in particolare nell'ambito del coordinamento di ricerca e innovazione, miglioramento delle sinergie, riduzione della frammentazione degli sforzi tra paesi europei nella ricerca e innovazione nel settore delle materie prime , miglioramento dell'utilizzo delle risorse umane e finanziarie del settore.

Il progetto vede la partecipazione di 21 partners dei seguenti paesi Europei e non-Europei: Portogallo, Svezia, Germania, Romania, Spagna, Argentina, Polonia, Cile, Slovenia, Francia, Sud Africa, Irlanda, Turchia,  Finlandia, Belgio, Italia, Brasile.

Sito web: https://www.era-min.eu/

 

BANDO 2017

Il bando si propone di supportare i progetti di ricerca sulle materie prime non-energetiche e non-agricole rivolte a uno o diversi ambiti dell'economia circolare. I progetti di ricerca devono dimostrare, attraverso innovazioni tecnologiche e prendendo in considerazione anche gli aspetti non-tecnologici, le potenzialità di incentivare l'approvvigionamento sostenibile, la lavorazione, la produzione e il consumo delle materie prime e secondarie nell'ambito dell'economia circolare.

Il bando si rivolge in particolare a tre settori delle materie prime:

-       Metallico

-       Costruzioni

-       Industria mineraria.

I consorzi possono includere attori dei settori pubblico e privato provenienti da diversi ambiti, quali fisici, ingegneri, sviluppatori tecnologici, scienziati sociali e consiglieri politici, coprendo così le differenti parti del ciclo delle materie prime.

Il MIUR supporterà tale bando con un budget indicativo di 140.000 euro come fondo perduto. Le percentuali e modalità di finanziamento, così come i criteri di eleggibilità applicabili ai proponenti italiani che richiedano il contributo del MIUR sono riportati nelle national specifications allegate ai documenti del bando pubblicato sul sito di ERA-MIN 2.

Il bando è strutturato su due fasi successive. La prima fase prevede la presentazione di una proposta preliminare (pre-proposal) entro e non oltre il5 maggio 2017(h 17:00 CET). Soltanto le proposte che supereranno una prima valutazione scientifica saranno ammesse alla seconda fase.

Tutti i partecipanti italiani richiedenti fondi al MIUR devono compilare i moduli nazionali scaricabili da questo sito, scannerizzarli e salvarli in un unico file pdf, titolato "Programma ERA-MIN 2 - (acronimo del progetto) - (soggetto richiedente)". Detto file deve poi essere spedito per posta elettronica certificata all'indirizzo dgric@postacert.istruzione.it, entro e non oltre la stessa data di chiusura della prima fase del bando internazionale.

La mancata spedizione della documentazione nazionale, corredata da copia documento di identità in corso di validità del legale rappresentante/sottoscrittore delle dichiarazioni, entro i termini sopra specificati è causa di non ammissibilità della domanda.

 

Link utili:

Sito web di ERA-MIN 2: https://www.era-min.eu/

Sito web del bando: https://www.era-min.eu/node/30

Moduli nazionali: scaricabili qui

 

 

Riferimenti MIUR:

Aspetti di natura internazionale:

Ing. Aldo Covello - tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it

Dott.ssa Gaia Brenna - tel: (+39) 06 5849 7404 e-mail: gaia.brenna@miur.it

 

_______________________________________________________

Pagina a cura di:

Ing. Aldo Covello -  tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it

Dott.ssa Gaia Brenna - tel: (+39) 06 5849 7404 e-mail: gaia.brenna@miur.it

 

 

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy