Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

MarTERA

L'obiettivo generale del progetto "Maritime and Marine Technologies for a New ERA" (MarTERA), che si inquadra nella cornice di JPI Oceans, è quello di rafforzare lo spazio europeo della ricerca nelle tecnologie marine e marittime e nell'ambito "Blue Growth". La realizzazione di un programma europeo di ricerca e innovazione ha bisogno di un ampia cooperazione sistematica dei Paesi Membri per uno sviluppo sostenibile in tutti i settori marittimi e marini rilevanti, quali: il trasporto su acqua, l'attività off-shore, le risorse marine, la sicurezza marittima, le biotecnologie, la desalinizzazione, il petrolio e gas, la pesca, l'acquacoltura, ecc.. Le attività di ricerca e innovazione in questi campi non possono essere affrontate solo a livello nazionale o solo in un singolo settore, ma sono necessarie azioni coordinate per l'industria marittima al fine di rafforzare la posizione dell'Europa in questo settore economico importante e complesso nel mercato globale.

Il consorzio proponente organizza e finanzia, insieme alla Commissione Europea, dei bandi per presentare progetti di ricerca transnazionali su diverse aree tematiche nell'ambito della Blue Growth. Inoltre, sono previste attività congiunte aggiuntive che vanno oltre la call cofinanziata al fine di contribuire alle priorità nazionali, nonché alla Strategic Research Agenda della JPI Oceans e WATERBORNE. Il focus del progetto ERANET MarTERA è sulle tecnologie con elevato impatto potenziale su una vasta gamma di campi di applicazione. Il progetto vede la partecipazione di 17 partner provenienti da Germania, Polonia, Francia, Spagna, Belgio, Italia, Irlanda, Portogallo, Olanda, Norvegia, Romania, Bielorussia, Malta, Turchia ed Argentina. Il coordinatore del Consorzio è l'agenzia tedesca JULICH (Forschungszentrum JULICH GMBH).

Il primo bando per progetti di ricerca transnazionali è stato lanciato il 10 gennaio 2017 con il cofinanziamento della Commissione Europea. Con un budget complessivo di circa 30 Milioni di euro per progetti di ricerca coordinati in diverse aree delle tecnologie marine e marittime, il bando è finanziato da 16 organizzazioni di altrettanti paesi. Il MIUR supporta il bando con una budget pari € 600.000 a fondo perduto sulle seguenti aree riguardanti le tecnologie marine e marittime:

Priority Area 1: Environmentally friendly maritime technologies
Priority Area 2: Development of novel materials and structures
Priority Area 3: Sensors, automation, monitoring and observations
Priority Area 4: Advanced manufacturing and production
Priority Area 5: Safety and security

I livelli di finanziamento, così come i criteri di eleggibilità applicabili ai proponenti italiani che richiedono fondi al MIUR sono riportati nel National annex italiano pubblicato sulle National Guidelines.
Informazioni dettagliate sul bando sono riportate nella Call Announcement presente sul sito di MarTERA .

Risultati verifica eleggibilità Bando MarTERA 2017

I progetti a partecipazione italiana ammessi al finanziamento da parte MIUR sono:
ProNoVi, SeAMOBB, FLAshMoB, POSEIDON, RoboVaas.

Link utili:

Sito web di MarTERA: http://www.martera.eu
Sito web del bando: https://www.martera.eu/index.php?index=77

Riferimenti MIUR:

Aspetti di natura internazionale:
Ing. Aldo Covello -tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it
Dott. Mauro Bertelletti - tel: (+39) 06 5849 7902 e-mail: mauro.bertelletti@miur.it

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy