Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

JPI MORE YEARS BETTER LIVES

JPI "More Years Better Lives - The Potential and Challenges of Demographic Change" è un'iniziativa di programmazione congiunta che ambisce a migliorare il coordinamento e la collaborazione tra i programmi di ricerca Europei e nazionali relativi al cambiamento demografico.
Il cambiamento demografico rappresenta una delle grandi sfide che l'Europa si trova ad affrontare. I tassi di fecondità sono al di sotto del tasso di sostituzione, le migrazioni stanno modificando diverse società e, aspetto fondamentale, viviamo più a lungo. Ne deriva che l'Europa è un continente che sta invecchiando. Negli ultimi cento anni, l'aspettativa di vita media è aumentata di più di due anni ogni decennio, e nei prossimi cinquant'anni la proporzione di persone al di sopra dei 60 anni dovrebbe aumentare da 1 a 6 a 1 a 3. Gli ambiti toccati dal cambiamento demografico sono molteplici e coprono diversi settori della ricerca e questioni politiche, spaziando dalla salute ai servizi sociali, istruzione e formazione, lavoro, produttività e welfare, sviluppo urbano e rurale e mobilità. La JPI "More Years Better Lives" adotta pertanto un approccio transnazionale e multidisciplinare, che mette insieme programmi di ricerca differenti e ricercatori provenienti da diversi discipline allo scopo di fornire soluzioni per le imminenti sfide e sfruttare le potenzialità dei cambiamenti della società in Europa.
Sono stati individuati undici ambiti di ricerca:

  • Qualità della vita, benessere e salute
  • Apprendimento per le fasi più avanzate della vita
  • Contributo delle persone anziane alla vita sociale ed economica
  • Partecipazione ed empowering, in particolare delle persone tradizionalmente escluse
  • Invecchiamento, indipendenza e coinvolgimento sociale
  • Nuovo mercato del lavoro che si sviluppi nel percorso di una vita in salute più longeva
  • Integrazione delle politiche e delle pratiche
  • Inclusione ed equità
  • Modelli di welfare
  • Utilizzo delle tecnologie emergenti per il miglioramento della qualità della vita
  • Infrastrutture di ricerca

Il progetto vede la partecipazione di 17 partner dei paesi Europei e non-Europei: Austria, Belgio, Canada, Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Germania, Israele, Olanda, Norvegia, Polonia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Regno Unito.


Bando 2017
Il 10 gennaio 2017 è stata lanciata la terza joint call for research proposals, incentrata su "Ageing and place in a digitising world". Il bando con scadenza il 3 Aprile 2017 era focalizzato sui modi in cui la salute e il benessere delle persone adulte ed anziane (con età superiore a 50 anni), siano supportati e favoriti attraverso la progettazione dell'ambiente sociale e fisico, l'accesso alle opportunità di apprendimento e l'utilizzo di tecnologie di qualunque tipo. Sebbene tale gruppo di persone, sempre più crescente numericamente, sia in gran parte molto attivo, manifesta particolari necessità in termini di ambiente in cui vive. Il bando è incentrato in particolare sull'interazione tra tecnologie (in particolare tecnologie digitali), luogo in cui si vive e lavora, e  apprendimento.  
Il MIUR ha supportato tale bando con un budget indicativo di 250.000 euro come fondo perduto, con un finanziamento massimo di 85.000 euro per progetto. Le percentuali e modalità di finanziamento, così come i criteri di eleggibilità applicabili ai proponenti italiani che richiedano il contributo del MIUR sono riportati nei national elegibility criteria allegati ai documenti del bando pubblicato sul sito della JPI MYBL.
Sono stati ammessi a finanziamento 8 progetti, fra i quali i seguenti 3 a partecipazione italiana, che saranno finanziati dal MIUR.

  • " Supporting digital literacy and appropriation of ICT by older people"(ACCESS) - INRCA;
  • "eHealth and Ageing in Rural Areas: Transforming Everyday Life, Digital Competences and Technology" (HARVEST)- Università Cattolica del Sacro Cuore;
  • "Privacy Aware and Acceptable Lifelogging services for older and frail people" (PAAL)- Università Politecnica delle Marche.

Eleggibilità partner italiani

Link utili:
Sito web di MYBL: http://www.jp-demographic.eu/
Sito web del bando: http://www.jp-demographic.eu/calls/third-call/
Riferimenti MIUR:
Aspetti di natura internazionale:
Ing. Aldo Covello - tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it
Dott. Andrea Previti - tel: (+39) 06 5849 7146 e-mail: andrea.previti@est.miur.it
Aspetti di natura nazionale
Irene Guglielmo tel. 06 9772 7470  e-mail irene.guglielmo@miur.it


BANDO 2016
Il 18 gennaio 2016 è stata lanciata la seconda call for research proposals, incentrata su "Welfare, Wellbeing and Demographic Change: Understanding Welfare Models". Scopo del bando è sostenere la ricerca che possa accrescere la comprensione di come i diversi approcci al welfare assicurino la migliore qualità della vita, in particolare per le persone anziane. Obiettivo è sviluppare delle prospettive comparative sui "modelli di welfare" e i modi in cui cambiano a seconda dei diversi approcci al welfare in Europa e in Canada. Una migliore comprensione delle differenze può infatti aiutare i decisori politici ad identificare le modalità per rispondere alle esigenze emergenti, in quanto i rispettivi modelli si sviluppano ed evolvono in risposta alle nuove pressioni demografiche ed alle circostanze mutevoli. Visto che i modelli di welfare implicano l'interazione complessa di attività pubbliche, private e di tipo volontario, la loro comprensione, valutazione dell'impatto e come cambiano implicano diverse expertise, i progetti di ricerca devono avere natura interdisciplinare.
Il bando individua tre tematiche:

  • Comprendere il benessere e valutare se le attuali misure siano appropriate lungo il corso della vita
  • Relazioni intergenerazionali e come i modelli di welfare possano distribuire risorse, diritti e responsabilità in modo equo e sostenibile
  • Modelli di welfare e modalità in cui possano assicurare la salute ed il benessere per le persone anziane.

Il MIUR ha supportato tale bando con un budget di 247.350 euro come fondo perduto. Le percentuali e modalità di finanziamento, così come i criteri di eleggibilità applicabili ai proponenti italiani che richiedano il contributo del MIUR sono riportati nei national elegibility criteria allegati ai documenti del bando pubblicato sul sito della JPI MYBL.
Sono stati ammessi a finanziamento 5 progetti, fra i quali i seguenti 3, a partecipazione italiana, saranno finanziati dal MIUR.

  • Prog. AgeWellAccounts, Università di Roma La Sapienza
  • Prog. CREW, Università di Firenze e di Padova
  • Prog. CIRCLE, Fondazione Collegio Carlo Alberto, Università di Torino

Eleggibilità partner italiani

Riferimenti MIUR:
Ing. Aldo Covello -  tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it     
Dott. Andrea Previti - tel: (+39) 06 5849 7146 e-mail: andrea.previti@est.miur.it
Aspetti di natura nazionale
Irene Guglielmo tel. 06 9772 7470  e-mail irene.guglielmo@miur.it
_______________________________________________________
Pagina a cura di:
Ing. Aldo Covello -  tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it
Dott. Andrea Previti - tel: (+39) 06 5849 7146 e-mail: andrea.previti@est.miur.it

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy