Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

JPI AMR

JPIAMR è una iniziativa di programmazione congiunta, coinvolgente 27 nazioni, che mira a frenare la resistenza agli antibiotici (AMR) con un approccio di One Health. Ad oggi, la JPIAMR ha sostenuto 62 progetti, oltre 340 gruppi di ricerca, con un finanziamento di circa 67 milioni di euro.
La JPIAMR coordina i finanziamenti pubblici nazionali a sostegno della ricerca e delle attività transnazionali AMR all'interno delle sei aree prioritarie dell'agenda di ricerca strategica JPIAMR: terapie, diagnostica, sorveglianza, trasmissione, ambiente e interventi.
L'utilizzo e l'uso improprio degli antibiotici ha determinato una crescita della resistenza batterica a tali medicine, rendendole in diversi casi inefficaci con un trend che, se non arrestato, potrebbe portare a circa 10 milioni di decessi all'anno nel 2050 per malattie infettive causate da batteri resistenti agli antibiotici. Per affrontare il problema risulta necessario comprendere meglio come la resistenza si sviluppa e propaga nell'ambiente, ridurre i tassi di mortalità dovuti alle infezioni batteriche, modificare le modalità di utilizzo degli antibiotici nella sanità e nell'agricoltura.
Attraverso un approccio collaborativo e transnazionale, la JPIAMR si propone di allineare le risorse e massimizzare gli sforzi esistenti e futuri per contrastare la resistenza antibiotica. Tale collaborazione consentirà di:
- Introdurre nuovi approcci terapeutici e preventivi
- Avere una riduzione del consumo inappropriato di antibiotici sia negli uomini che negli animali
- Ottenere un impatto positivo su trattamenti sanitari e cura, sulla salute e la qualità della vita
- Aumentare la visibilità dei gravami della resistenza agli antibiotici ed i benefici della ricerca
- Realizzare un effetto catalizzatore sullo sviluppo di strategie nazionali e internazionali.
Lanciata nel 2011, La JPIAMR vede attualmente il coinvolgimento di 27 Paesi Europei e non Europei.

Bando 2019
Call on diagnostics and surveillance of Antimicrobial Resistance

Il 5 dicembre 2019, la "JPI-EC-AMR ERANET for establishing synergies between the Joint programming Initiative on Antimicrobial Resistance Research and Horizon 2020" ha pubblicato il bando transnazionale "Diagnostic and surveillance of Antimicrobial Resistance: Development of tools, technologies and methods for global use".

L'obiettivo principale di questo bando è di combinare risorse, infrastrutture e punti di forza di più Paesi al fine di facilitare progetti di ricerca innovativi sulle strategie diagnostiche e di sorveglianza che possono essere utilizzate per rilevare e monitorare la resistenza antimicrobica (AMR).
L'invito si concentra sullo sviluppo di nuove strategie migliorate di diagnostica e sorveglianza, strumenti, tecnologie e metodi che possono essere utilizzati per aiutare la diagnosi di infezioni da AMR in ambienti umani e veterinari, o la sorveglianza e la rilevazione dell'AMR nell'uomo, negli animali e nell'ambiente.
I progetti che affrontano argomenti sia di diagnostica sia di sorveglianza umana e veterinaria possono anche considerare come la ricerca sulla prevenzione e l'uso prudente degli antibiotici possa ottimizzare l'efficacia e la sicurezza della chemioterapia antimicrobica.
I progetti dovrebbero considerare l'implementazione in appropriati contesti geografici, compresi i paesi a reddito medio-basso (LMIC) e assumere una prospettiva di One Health dove appropriato.

La procedura di valutazione dei progetti è articolata in due fasi.
La scadenza per la presentazione delle proposte preliminari (pre-proposals) è fissata al 18 febbraio 2019 ore 11:00 CET (data modificata dall'iniziativa internazionale dopo l'emissione dell'Avviso integrativo nazionale).

Tutti i partecipanti italiani devono compilare online, entro la stessa scadenza della prima fase del bando internazionale (18/02/2018 ore 11:00 CET), la domanda nazionale, completa con i relativi allegati, pena la non eleggibilità della richiesta.

I consorzi che supereranno la prima fase di valutazione, saranno invitati dal Call Secretariat a presentare le proposte complete (full proposals) entro il 17 giugno 2019 ore 11:00 CET.

Il bando è cofinanziato dal MIUR che partecipa al finanziamento di questo bando con un budget complessivo di € 400.000,00.
I criteri di eleggibilità per i partecipanti italiani sono riportati nell' Avviso integrativo nazionale e, in versione sintetica e in lingua inglese, nell'allegato B del call text.
Maggiori informazioni sulle procedure nazionali per la richiesta del finanziamento sono riportate nella pagina dedicata /evidenza/normativa-prog-internazionali.aspx .
La piattaforma per la sottomissione delle domande di finanziamento al MIUR è disponibile sul sito http://banditransnazionali-miur.cineca.it

Link utili:
Sito web di JPIAMR: https://www.jpiamr.eu/  
Sito web del bando: https://www.jpiamr.eu/9thcall/
Segretariato JPIAMR: Swedish Research Council in Stockholm, Sweden: secretariat.jpiamr@vr.se

Sito web caricamento domande nazionali: http://banditransnazionali-miur.cineca.it

Riferimenti MIUR:
Aspetti di natura nazionale:
Sig.ra Irene Guglielmo, tel. 06 5849 7470, e-mail: irene.guglielmo@miur.it

Aspetti di natura internazionale:
Ing. Aldo Covello - tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it
Dott.ssa Roberta Pellicano - tel: (+39) 06 5849 7404 e-mail: roberta.pellicano@est.miur.it

 ____________________________________________________________________
Pagina a cura di:
Ing. Aldo Covello -  tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it
Dott.ssa Roberta Pellicano - tel: (+39) 06 5849 7404 e-mail: roberta.pellicano@est.miur.it   

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy