Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

Fch

La JTI FCH (Celle a combustibili ed idrogeno) dovrà creare le condizioni necessarie per la penetrazione delle tecnologie delle celle a combustibile e dell'idrogeno nel mercato. Ciò include la creazione di una massa critica di risorse di ricerca tale da convincere industrie, investitori ed autorità pubbliche ad imbarcarsi in un programma a così lunga scadenza.

Infatti, nonostante molte risorse siano già impegnate a livello sia comunitario sia nazionale, esse non sono ancora sufficienti a superare le enormi sfide poste dalla effettiva transizione da un'economia basata sul petrolio verso un'economia basata sull'idrogeno. Occorre uno sforzo maggiore e soprattutto uno sforzo perfettamente coordinato a livello continentale per garantire a tutti gli attori europei del settore un ambiente favorevole al proseguimento delle attività di ricerca per il raggiungimento degli ambiziosi obiettivi che ci si è posti. E questo è proprio l'obiettivo per cui si è resa necessaria la creazione della JTI sulle celle a combustibile ed idrogeno.

La JTI FCH dovrà definire un programma comune di ricerca seguendo le raccomandazioni avanzate dalla corrispondente Piattaforma Tecnologica Europea nella sua Strategic Research Agenda (SRA). In particolare sarà focalizzata su quelle attività di R&S applicata e di dimostrazione che potranno portare allo sviluppo di prodotti da immettere sul mercato nel periodo 2015 -2020.
La JTI FCH sarà implementata tramite la Joint Undertaking FCH che è stata istituita con decisione del Consiglio europeo del 30 maggio 2008 per un periodo che termina il 31 dicembre 2017.

I membri fondatori della JU sono la Commissione Europea ed una società senza fini li lucro che riunisce le aziende europee attive nel settore (European Fuel Cell and Hydrogen Joint Technology Initiative Industry Grouping Aisbl - in breve Industry Grouping). E' prevista anche la possibilità di adesione alla JU di un Research Grouping che rappresenta organizzazioni di ricerca no profit, università e centri di ricerca.
Le attività di R&S avviate dalla JU saranno supportate tramite un contributo comunitario fino ad un massimo di 470 M€, gestito direttamente dalla JU e proveniente dai temi "Energia", "Nanoscienze, Nanotechnologie, Materiali e nuove Tecnologie di produzione", "Ambiente (incluso il cambiamento climatico)" e "Trasporti (incluso aeronautica)" del 7° Programma Quadro;

Gli organi della JU sono:
> Governing Board
E' composto da 6 rappresentanti nominati dalla Commissione e 6 dall'Industry Grouping. Almeno uno di questi ultimi dovrà rappresentare le PMI. Il Research Grouping, se aderirà alla JU, avrà diritto ad un rappresentante; contemporaneamente la Commissione ne perderà uno. Il Governing Board è il massimo organo decisionale della JU.

> Executive Director
L'Executive Director è responsabile dell'operatività della JU e ne è anche il legale rappresentante. E' nominato dal Governing Board per 3 anni rinnovabili ed è coadiuvato da un Programme Office.

> Scientific Committee
Il Comitato Scientifico è un organo consultivo che fornisce le proprie consulenze al Governing Board.
Il Comitato Scientifico è composto al massimo da 9 membri selezionati secondo criteri prefissati dal Governing Board sulla base della loro esperienza scientifica. Collettivamente i membri del Comitato Scientifico devono essere dotati delle necessarie competenze scientifiche, conoscenze professionali ed esperienze nel settore delle celle a combustibile e dell'idrogeno.
Il Comitato dà il proprio parere sulle priorità scientifiche per la proposta relativa ai piani di attuazione annuale e pluriennale, sulle realizzazioni scientifiche descritte nel rapporto annuale di attività e sulla composizione dei comitati di valutazione inter pares.

> FCH States Representative Group
Il Gruppo dei Rappresentanti degli Stati membri è un organo consultivo composto da rappresentanti nominati da ciascuno Stato membro della UE e dagli Stati Associati al Programma Quadro.
Esso fornirà opinioni sui progressi effettuati dall'Impresa comune rispetto agli obiettivi prefissati, sugli aggiornamenti degli obiettivi strategici prefissati, sui collegamenti con il Programma Quadro Comunitario, sulla pianificazione e sui risultati dei bandi, sul coinvolgimento delle PMI e su ogni altro eventuale tema che fosse ritenuto di interesse. Esso fornirà anche informazioni sui programmi e le attività nazionali in questo settore.

> Stakeholders General Assembly
L'Assemblea Generale degli "stakeholder" sarà un forum consultivo sui progressi raggiunti, lo stato dell'arte ed i futuri ri-orientamenti delle attività di ricerca.

La JU potrà supportare le attività di R&S nel suo settore di competenza tramite bandi tematici pubblici a cui potranno partecipare soggetti di tutti gli Stati membri della UE o associati. E' necessario che almeno uno dei partner (possibilmente il leader) appartenga all'Industry Grouping o al Research Grouping.


Link utili:

ETP HFP: https://www.hfpeurope.org/hfp/jti

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy