Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

ERANETMED

ERANETMED è un progetto ERANETfinanziato dall'UE nell'ambito del 7° Programma Quadro per sostenere e incrementare il coordinamento dei programmi di ricerca europei e i relativi finanziamenti, al fine di migliorare la collaborazione euro-mediterranea attraverso l'innovazione e la ricerca competitiva sulle sfide della società rilevanti per la regione mediterranea.
Tra il 2014 e il 2017, il consorzio ERANETMED ha contribuito alla riduzione della frammentazione della programmazione nella regione mediterranea, aumentando il coordinamento tra i programmi di ricerca nazionali degli Stati membri dell'Unione europea, i Paesi associati e i Paesi partner del Mediterraneo.
Grazie ad ERANETMED è stato possibile sviluppare nuove forme di cooperazione "sostenibile", al cui interno Stati membri dell'UE, Paesi associati al 7° Programma Quadro e Paesi partner del Mediterraneo sono stati ugualmente partecipi e beneficiari degli output e delle opportunità offerte dal progetto.
Gli obiettivi principali sono stati:
1) Istituire un quadro per la comunicazione e il coordinamento di programmi relativi alla cooperazione S&T tra Europa e Paesi partner del Mediterraneo;
2) Sviluppare procedure e meccanismi di finanziamento comuni tra i partner;
3) Rafforzare le capacità dei Paesi partner del mediterraneo per migliorare la ricerca e l'innovazione e aumentare l'impatto della ricerca sullo sviluppo socio-economico della regione.
A tal fine ERANETMED ha preso in considerazione una vasta area della ricerca, non solo affrontando le più importanti sfide sociali della regione ma anche promuovendo iniziative volte a favorire l'innovazione attraverso la ricerca applicata, lo sviluppo di capacità, la mobilità e il Clustering.
La sua azione si è tradotta in concreto in attività di cooperazione tra i programmi di ricerca, come il networking, la definizione di attività scientifiche strategiche, la strutturazione di percorsi comuni di ricerca finalizzata allo sviluppo di una cooperazione tra i Paesi coinvolti stabile e a lungo termine, che si è concretizzata nella seconda metà del 2017 con la creazione del programma PRIMA, una partnership stabile tra i Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, e non solo, di durata decennale.
ERANETMED ha quindi supportato la realizzazione di progetti transnazionali di ricerca e innovazione sulle seguenti tematiche:  water, energy, food,evironment, climate changes, energy-water nexus. I Paesi che hanno partecipato ad ERANETMED sono: Algeria, Cipro, Egitto, Francia, Germania, Giordania, Grecia, Italia, Libano, Malta, Marocco, Portogallo, Spagna, Tunisia e Turchia, coordinati dal Centro Internazionale di Alti Studi Agronomici Mediterranei - Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari (CIHEAM-IAMB)
Tra il 2014 e il 2017, ERANETMED ha pubblicato 3 bandi per il finanziamento di progetti di cooperazione internazionale che vedevano coinvolti contemporaneamente partner di Paesi delle due sponde, Nord e Sud, del Mediterraneo.
Il MIUR ha partecipato a tutti i bandi, finanziando complessivamente 18 progetti, coinvolgenti 32 partecipanti italiani, ai quali sono stati assegnati finanziamenti per un totale di 3 milioni di euro.

Bando 2017
Il 15 maggio 2017 è stata lanciata la 3rd Joint Transnational Call di ERANETMED, sul tema "Fostering sustainable water management for the economic growth and sustainability of the Mediterranean region". In particolare il bando si è concentrato sulla sfida della gestione sostenibile dell'acqua nelle aree rurali e remote delle zone costiere e dell'entroterra.
Il MIUR ha partecipato a questo bando con un budget di 1 milione come fondo perduto.
I progetti a partecipazione italiana ammessi al finanziamento sono:

  • RET-SIF, al quale partecipano il Politecnico di Milano, la società Meteo Operations Italia Srl e l'Università degli Studi della Tuscia
  • EO-TIME, al quale partecipano l'Università degli Studi di Napoli Federico II ed il CIHEAM - Istituto Agronomico Mediterraneo BARI
  • MediOpuntia, con la partecipazione del CREA - Centro di Ingegneria e Trasformazioni agroalimentari
  • OptiMED-Water, con la partecipazione dell'Istituto di Fisica Applicata del Consiglio Nazionale delle Ricerche (IFAC-CNR)
  • EXTRASEA, al quale partecipano l'Università degli Studi della Calabria e la società NanomaterSrL
  • WAFRA, con la partecipazione dell'Università degli Studi di Salerno

Valutazione eleggibilità partner italiani

Bando 2016
Il 31 Marzo 2016 è stata lanciata la 2nd Joint Call di ERANETMED sulle tematiche relative alle "Euro-Mediterranean vulnerable communities", con particolare riferimento alle seguenti Research Questions:
- "Land & water/food" and Environment
- "Energy" and Environment
- "Climate/demographic change" and Environment
- "Societies/Ecosystems" and Environment
Il MIUR ha partecipato a questo bando con un budget di 1 milione di euro.
I progetti a partecipazione italiana ammessi al finanziamento sono:

  • BIOGASMENA, con la partecipazione dell'Università di Verona
  • SUPREME, al quale partecipano l'ENEA, il Centro di ricerca sviluppo e studi superiori in Sardegna - CRS4 e l'Università degli Studi di Cagliari
  • NanoSWS, al quale partecipano l'Istituto Nazionale Biostrutture e Biosistemi - Consorzio interuniversitario (INBB) e il CNR - Istituto di Cristallografia
  • PACTORES, al quale partecipano l'Università politecnica delle Marche, il CNR - ISPAAM e l'Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari
  • IDEA, con la partecipazione del CNR -ITM
  • DB-SOFC, con la partecipazione del Politecnico di Torino - Dipartimento di Energia

Valutazione eleggibilità partner italiani

Bando 2014
Il 1 novembre 2014 ERANETMED ha lanciato il primo bando congiunto per il finanziamento di progetti di ricerca nelle seguenti tre tematiche:
1. Renewable energies and energy efficiency:
- Hybrid renewable energy system integration;
- Smart Microgrids;
- Renewable energy and energy efficiency for smart and rural communities
2. Water resources management:
- Integrated water management from the catchment to coastal zone
- Integrated water use efficiency
- Water reuse in agriculture
- Water desalination
3. Energy-water nexus
Il MIUR ha partecipato a questo bando con un budget di 1 milione di euro.
I progetti a partecipazione italiana ammessi al finanziamento sono:

  • CriTERIA, con la partecipazione dell'Università di Roma La Sapienza e l'Università della Basilicata
  • IRRIGATIO, al quale partecipano le Università di Firenze e Torino e GIDA (Gestione Impianti Depurazione Acque)
  • SOL-CARE, con la partecipazione del Politecnico di Torino
  • SOL-COOL-DRY, con la partecipazione del Politecnico di Torino.
  • WASA, al quale partecipano il Centro di ricerca per l'Agrumicoltura e le Colture Mediterranee, le Università di Catania e Padova.
  • WE-MET, con la partecipazione di CNR-IRSA e Università di Roma La Sapienza

Valutazione eleggibilità partner italiani

Link utili:
Web site ERANETMED: http://www.eranetmed.eu/
Per gli aspetti internazionali:
Aldo Covello: aldo.covello@miur.it- Tel. 06 9772 6465
Chiara Gliozzi: chiara.gliozzi@miur.it- Tel. 06 58749 7288
Per gli aspetti nazionali:
Dott.ssa Silvia Nardelli: silvia.nardelli@miur.it - Tel: 06 9772 7052
Dott. Vincenzo Di Marco: vincenzo.dimarco@miur.it - Tel: 06 9772 7727

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy