Ricerca Internazionale

Salta menu Navigazione principale Salta il Motore di Ricerca Interno

AAL

Active and Assisted Living  - AAL

AAL è un programma comune a sostegno di una vita attiva e autonoma (programma AAL, dall'acronimo in inglese Active and Assisted Living), nato dopo la conclusione di un precedente programma settennale denominato "Ambient Assisted Living". Gli obiettivi generali del programma AAL sono:

  • ampliare la disponibilità di prodotti e servizi basati sulle tecnologie dell'informazione e della comunicazione (ICT) per un invecchiamento attivo e in buona salute, al fine di migliorare la qualità della vita degli anziani e di coloro che li assistono e, al tempo stesso, la sostenibilità dei sistemi di assistenza;
  • mantenere una massa critica di attività trans-europee di ricerca applicata, sviluppo e innovazione nel campo dei prodotti e servizi basati sulle ICT per invecchiare in buone condizioni, coinvolgendo soprattutto le PMI e gli utenti;
  • stimolare gli investimenti privati e migliorare le condizioni di sfruttamento industriale di tali tecnologie, predisponendo un quadro coerente per lo sviluppo di approcci e soluzioni a livello europeo che comprenda norme minime comuni rispondenti alle diverse preferenze sociali e ai diversi aspetti regolamentari nazionali e regionali.

 

Il costo complessivo del programma è di 700 Meuro per 7 anni (2014-2020) di cui 25% UE; 25% Fondi Nazionali e 50% a carico delle imprese.

La Commissione Europea ha stanziato complessivamente 175 Meuro.

Ogni paese europeo, aderente al programma AAL, finanzia i propri partecipanti, se partner di progetti vincenti, secondo le regole nazionali.

La Commissione Europea, tramite l'associazione AAL, trasferirà i finanziamenti Europei all'agenzia nazionale in relazione al finanziamento nazionale

Bando 2017

Il 15 febbraio 2017 il programma AAL ha pubblicato il bando "AAL packages/Integrated solutions" con l'obiettivo di sostenere progetti di collaborazione innovativi, transnazionali e multidisciplinari. Le call precedenti di AAL hanno dimostrato risultati impressionanti individuando soluzioni efficaci e pratiche. Tuttavia, alcune di queste soluzioni affrontano un solo bisogno specifico, non essendo state ancora integrate e incorporate nella vita di tutti i giorni.

Il focus della call 2017 di AAL, quindi, è duplice:


1) Sviluppo di "Integrated solutions": ovvero soluzioni che, affrontando il bisogno e i desideri degli utenti finali, aggiungono valore alle loro vite. Dal momento che i desideri delle persone, le aspirazioni e le esigenze evolvono nel tempo, gli "AAL packages" dovranno essere progettati con flessibilità intrinseca e con una varietà di componenti, col fine ultimo di soddisfare le diverse situazioni individuali. Gli utenti finali si aspettano che le soluzioni proposte siano accessibili, facili da usare, sicure e affidabili. I "Packeges" dovranno essere basati su piattaforme esistenti e/o aperti.

2) Sviluppo di numerosi test e valutazioni dei risultati derivanti da soluzioni integrate necessarie per fornire risultati significativi e importanti.    

AAL mette a disposizione di chi vuole preparare una proposta progettuale un sito per la ricerca partner, raggiungibile all'indirizzo: http://ps.aal-europe.eu . Tale sito può essere utilizzato oltre che per la ricerca di potenziali partner, anche per pubblicare le idee e profili, cercare competenze e opportunità.
AAL ha inoltre organizzato un Partnering event (http://www.aal-europe.eu/info-day-call-2017/) il 6 marzo 2016 a Bruxelles, dove saranno fornite informazioni sul bando.

Il MIUR ha dedicato a questo bando un budget di euro 500.000 nella forma del contributo alla spesa, a cui si aggiungerà il cofinanziamento fornito da AAL.

Si richiede a tutti i partecipanti italiani, che presentano domanda al MIUR, di compilare i  moduli nazionali scaricabili da questo sito, scannerizzarli e salvarli in un unico file pdf, titolato "Bando AAL- (acronimo del progetto) - (soggetto richiedente)".
Il file, completo di tutti i documenti richiesti, dovrà essere spedito per posta elettronica certificata all'indirizzo dgric@postacert.istruzione.it, entro e non oltre la data di scadenza del bando internazionale, il giorno 24 maggio 2017 ore 17:00 (CET). Nell'oggetto della PEC deve essere inserita la dicitura "Bando AAL- (acronimo del progetto) - (soggetto richiedente)".

La mancata spedizione della documentazione nazionale, corredata da copia documento di identità in corso di validità del legale rappresentante/sottoscrittore delle dichiarazioni, entro i termini sopra specificati sarà causa di non ammissibilità della domanda.

Si raccomanda, inoltre, di scaricare i "National eligibility criteria" e leggere con attenzione i criteri di eleggibilità e le procedure di finanziamento nazionali previsti dal MIUR, pubblicati assieme al bando internazionale sul sito: http://www.aal-europe.eu/get-involvedcall-challenge-2017/

Link utili

Sito programma http://www.aal-europe.eu

Sito Call 2017: http://www.aal-europe.eu/get-involvedcall-challenge-2017/

Riferimenti MIUR:

Aspetti di natura internazionale:
Ing. Aldo Covello- tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it
Aspetti di natura nazionale:
Dott.ssa Irene Guglielmo - tel: (+39) 06 5849 7470 e-mail: irene.guglielmo@miur.it

 

Bando 2016

Nel 2016, il programma AAL ha effettuato il bando "Living well with dementia". Sono stati ammessi al finanziamento 5 progetti a partecipazione italiana: e-WARE, GREAT, MEMENTO, PETAL e TV-AssistDem

Sito Call 2016: http://www.aal-europe.eu/get-involved/call-2016/

 

Bando 2015

Nel 2015 il programma AAL ha effettuato il bando "Living actively and independently at home". Sono stati ammessi al finanziamento 6 progetti a partecipazione italiana: iTOILET, Brain@Home, STAGE, Follow ME, gAALaxy. NOAH.

Sito call 2015: http://www.aal-europe.eu/call-2015-text-and-guide/

 

Bando 2014

Nel 2014 AAL ha effettuato il bando "Care for the Future". Sono stati ammessi al finanziamento 8 progetti a partecipazione italiana: FAIRCARE, CIM, SMARTHEAT, ENSAFE, ZoocAAlo, Home4Dem, MAESTRO e PersonAAL.

Programma Ambient Assisted Living

Nei suoi 7 anni di vita (2007-2013) il programma Ambient Assisted Living ha effettuato 6 bandi, nei quali sono stati ammessi al finanziamento 44 progetti a partecipazione italiana, coinvolgenti 86 partner italiani.

I progetti ammessi al finanziamento sono:

HELP, ALFA, T&Tnet, ALADDIN, BANK4ELEDER, VIRGILIUS, Healthy@Home, ELDERHOP, ACCESS, HOPE, 2PCS, BREATHE, HAPPY AGEING, FEARLESS, CARESUPPORT, ROSETTA, FOOD, CHEFMYSELF, REMOTE, GolDui, HELICOPTER, HOPES, HOST, HEREIAM, SoMedAll, NACODEAL, MOTION, SI-Screen, vAssist, SENIOR, LUDENS, SeniorChanel, Socialize, ClocKwork, ELDER-SPACES, ALMA, SPONSOR, EasyReach, GUIDINGLIGHT, TRANS SAFE, NoBits, HAPPYWALKER, EXPACT, AWARE, IcityForAll

 

_______________________________________________________

Pagina a cura di:

Ing. Aldo Covello -  tel: (+39) 06 5849 6465 e-mail: aldo.covello@miur.it

Dott.ssa Grazia Pavoncello - tel: (+39) 06 5849 7368 e-mail: grazia.pavoncello@miur.it

Salta il menu dei Contenuti del sito

Pagina a cura di:
Direzione Generale per il Coordinamento, la Promozione e la Valorizzazione della Ricerca - Ufficio VIII
Via M. Carcani, n. 61 – 00153 Roma
Indirizzo di PEC: dgric@postacert.istruzione.it – E-mail: dgric.ufficio8@miur.it
Tel. 06 5849 7050 - C.F.: 80185250588
Privacy